Limone giallo

Limone - Citrus × limon


Appartiene al genere Citrus e alla famiglia delle Rutaceae.
Anche se è un frutto il cui costo è modesto, consiglio a tutti di tenere in orto, in giardino o sul terrazzo un albero di limoni, facilmente coltivabile in vaso - vi consiglio una terra specifica per agrumi e il rinvaso nel periodo invernale.

Si pensa sia di derivazione cinese, anche se alcuni affreschi a Cartagine testimoniano la conoscenza del limone anche in Grecia. Intorno al 700 d.C. si diffuse in Persia, Iraq e Egitto. Intorno al X secolo d.C. il limone cominciò ad essere coltivato in Sicilia, mentre è dal XIX secolo che in California e in Florida la sua coltivazione cominciò in modo intensivo.


Caratteristiche

Semina, coltivazione e raccolta

Ama il caldo e un terreno drenato.
L’albero di limone può raggiungere i 6 metri di altezza, con germogli e petali bianchi e violetti e il frutto di colore giallo. La buccia può variare da molto ruvida a liscia, a seconda delle varietà - che sono tantissime, tra le quali quelle del limone rosso e del limone dolce.
La raccolta dei frutti avviene da novembre fino a maggio.

Curiosità

In passato, in Sicilia - regione con problemi d’acqua potabile - venivano messi dei limoni tagliati a metà nelle riserve d’acqua, per le loro proprietà disinfettanti.

Le malattie e i parassiti più comuni che possono attaccare il limone sono l’oidio (attacca le foglie e prolifera in stagioni calde e umide), la cocciniglia, i marciumi radicali (soprattutto per i limoni in vaso), il mal secco (malattia micotica endemica spesso frequente per gli agrumi in generale), gli afidi.

Limonata

Ben raramente viene consumato come frutto fresco, e i suoi usi sono svariati. Come bevanda (limonata), come condimento, come decorazioni su piatti di carne e pesce, etc. Dalla buccia si producono canditi, e viene estratta la pectina. Il limone trova applicazione nell’industria conserviera, nell’industria alimentare, nell’industria profumiera e in quella farmaceutica - il limone ha proprietà antiemorragiche e disinfettanti.

Tabella ripartizione percentuale degli elementi

Fonte: INRAN - Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Proteine: 22%
Lipidi: 0%
Carboidrati: 78%