Page 6 - Storia e significati simbolici della zucca
P. 6







Piccoli appunti per un’estetica della zucca






Etimologia
Usato già nel XIV secolo e probabile metatesi del latino tardo (cu) 



cutìa, il termine ‘zucca’ indica numerose piante rampicanti o striscianti 



del genere Cucurbita (della famiglia Cucurbitacee) coltivate per i loro 


frutti commestibili.






In seguito il termine passa ad indicare anche la testa umana: da cu- 



cutia a cucuzza (o cocuzza) si arriva al suo derivato latino cucùzzolo (o 



cocùzzolo), che indica la sommità di un monte o la parte più alta della 


testa. Con significato dispregiativo la zucca è una testa particolarmente 



rotonda, spesse volte calva e molto grossa.






Un esempio di questo slittamento del significato è il soprannome 



della statua del profeta Abacuc scolpita da Donatello in una nicchia del 


campanile giottesco che fiancheggia il Duomo di Firenze (l’originale si 



trova al Museo dell’Opera del Duomo) detta appunto “lo zuccone” per 



la forte calvizie del profeta, che Abacuc sembra voglia esibire, inclinan- 


dosi in avanti e mettendo in risalto tutta la rotondità della sua “zucca”.






















6



   4   5   6   7   8